helloimpresa.com

Feedback
SEI IN Imprese & Mercati Fisco & Lavoro Terapie etiche: passi avanti nella cura di fibromialgia e di patologie neurologiche grazie all’Ossigenoterapia iperbarica

2 voti

Come è possibile curare la fibromialgia sarà uno dei temi principali di cui si discuterà durante la 2ª Conferenza internazionale sull’Ossigenoterapia iperbarica e il cervello che si svolgerà in Israele dal 19 al 21 novembre 2015

Terapie etiche: passi avanti nella cura di fibromialgia e di patologie neurologiche grazie all’Ossigenoterapia iperbarica

Una credenza molto diffusa è che l’Ossigenoterapia iperbarica sia utile solo nei casi estremi di intossicazione da monossido di carbonio o in caso di incidenti subacquei: in questi casi, in particolare, non è solo consigliata, ma è anzi considerata la terapia necessaria a salvare la vita dei pazienti

ARTICOLI CORRELATI

ALTRE NOTIZIE

CURARE LA FIBROMIALGIACome è possibile curare la fibromialgia sarà uno dei temi principali di cui si discuterà durante la 2ª Conferenza internazionale sull’Ossigenoterapia iperbarica e il cervello che si svolgerà in Israele dal 19 al 21 novembre 2015. Durante la Conferenza verranno affrontati anche altri argomenti inerenti ai danni cerebrali e sensoriali da anossia (mancanza di ossigeno), quali la paralisi cerebrale infantile, l’ictus cerebrale, la sordità improvvisa, la trombosi dell’arteria centrale della retina. Il convegno viene organizzato da tre importanti Università israeliane e da ricercatori di fama internazionale e si ritiene possa dare una importante risposta sulle terapie delle lesioni cerebrali. Per maggiori informazioni visitare il sito: http://siliconwadi.it/israele-nuove-cure-fibromialgia-alzheimer-797 2ND INTERNATIONAL CONFERENCEON HYPERBARIC THERAPY AND THE BRAIN 19/21 Novembre 2015 HOTEL GANIM, DEAD SEA, ISRAEL

CURARE LA FIBROMIALGIAL’Ossigenoterapia iperbarica è una terapia etica, riconosciuta a pieno titolo dalla medicina convenzionale, non invasiva, basata sulla respirazione di ossigeno puro al 100% o di miscele gassose iperossigenate all’interno di una Camera Iperbarica. Come funziona? La pressione, all’interno delle Camere iperbariche, permette la diffusione dell’ossigeno nel sangue con una concentrazione superiore anche dieci volte rispetto al normale. In questo modo, si favorisce la formazione di nuovi vasi sanguigni, si riattivano processi metabolici bloccati e si portano alcune malattie a guarigione o miglioramento. Respirando ossigeno puro, l’iperossigenazione del sangue e delle cellule, ha un benefico effetto sull’organismo: stimola ad esempio l’accelerazione della cicatrizzazione delle ferite cutanee, delle ustioni o delle ferite da trauma. L’iperossigenazione, in sostanza, rinforza la capacità che ha il nostro corpo di reagire e di guarire da traumi e da alcuni tipi di malattie. Infatti, con questo tipo di terapia, curare la fibromialgia è possibile.

OSSIGENOTERAPIA IPERABARICAOltre a curare la fibromialgia, l’ossigenoterapia iperbarica è utile ad esempio, per curare le embolie gassose arteriose, la gangrena gassosa da clostridi, l’ischemia traumatica acuta, l’osteomielite cronica refrattaria, gli innesti cutanei e i lembi a rischio, la necrosi ossea asettica, la sordità improvvisa, le ulcere cutanee. Una credenza molto diffusa è che l’Ossigenoterapia iperbarica sia utile solo nei casi estremi di intossicazione da monossido di carbonio o in caso di incidenti subacquei: in questi casi, in particolare, non è solo consigliata, ma è anzi considerata la terapia necessaria a salvare la vita dei pazienti. In ogni caso, è sempre bene consultare il proprio medico di base, che potrà valutare l’importanza dell’ossigenoterapia per ciascun paziente: a seconda della Regione di residenza, si può richiedere la prestazione sia ai centri pubblici che, in regime di convenzione, ai Centri privati dotati di Camere Iperbariche. L’Ancip http://www.ancip-iperbarica.it/ (Associazione Nazionale dei Centri Iperbarici Privati), nata nel 1993, raggruppa i maggiori 20 centri iperbarici privati, sparsi su tutto il territorio nazionale.

OSSIGENOTERAPIA IPERABARICACome anticipato, sono diverse le patologie ufficialmente riconosciute come curabili con terapie basate sull’ossigenoterapia iperbarica. Come già accennato, oltre a queste, pare che i Ricercatori dell’Università di Tel Aviv, in collaborazione con un team della Rice University degli Stati Uniti e diversi altri centri medici in Israele, siano riusciti a curare la fibromialgia migliorando in modo significativo la condizione dei pazienti. Si tratta di una sindrome di dolore cronico che colpisce circa il 2-4% della popolazione del mondo occidentale, per il 90% donne e che, fino ad ora, non aveva alcun trattamento. Lo studio ha proposto un metodo terapeutico innovativo basato sulla medicina iperbarica. Durante la ricerca, si è individuato che la fibromialgia, causata principalmente da: trauma cranico, infezione che implica il sistema nervoso, forte stress, è dovuta alla rottura dei meccanismi cerebrali di controllo responsabili del trattamento del dolore. L’influenza dell’Ossigenoterapia iperbarica sui meccanismi cerebrali riapre un campo su cui si è molto discusso.

Per maggiori informazioni visitare il sito: http://siliconwadi.it/israele-nuove-cure-fibromialgia-alzheimer-797 

Pierluigi Prencipe
REDAZIONE ONLINE
Iscritto dal 12-10-2011

Lascia la tua opinione


Registrati gratis, la tua opinione sarà visualizzata nel post-it del sito

0
OPINIONI

Lascia la tua opinione

Registrati gratis e la tua opinione apparirà in Home page

Codice di sicurezza
Aggiorna

Vistatori/Mese

2890082

Pagine/Mese

3650024

Pageviews/User

1,8

Traffico/Mese

39,13GB

Time on Site

2:43

Search % Google

7,7%

Alexa Rank

31580

% Bounce

65%

Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito si accetta la nostra politica cookie.ok