helloimpresa.com

Feedback
SEI IN Imprese & Mercati Finanza & Mercati La startup Veos S.p.A supera i 7,5 milioni di Euro di fatturato

0 voti

Nata alla fine del 2013, Veos S.p.A investe in tecnologie e modelli di business innovativi per ottimizzare le risorse energetiche e ambientali

La startup Veos S.p.A supera i 7,5 milioni di Euro di fatturato

Veos S.p.A ha chiuso il bilancio 2015 con un fatturato del 7.617 mila Euro e un utile netto di 564 mila Euro. A livello patrimoniale, al 31 marzo 2016, Veos S.p.A. disponeva di mezzi propri per circa 4 milioni di Euro di cui 2 milioni di Euro di capitale sociale interamente versato, 930 mila Euro di riserve e un finanziamento soci per circa 1,1 milioni di Euro

ARTICOLI CORRELATI

ALTRE NOTIZIE

Veos S.p.A ha chiuso il bilancio 2015 con un fatturato del 7.617 mila Euro e un utile netto di 564 mila Euro. A livello patrimoniale, al 31 marzo 2016, Veos S.p.A. disponeva di mezzi propri per circa 4 milioni di Euro di cui 2 milioni di Euro di capitale sociale interamente versato, 930 mila Euro di riserve e un finanziamento soci per circa 1,1 milioni di Euro.

A livello di consolidato proporzionale, il fatturato del gruppo Veos ha raggiunto circa 20 milioni di Euro, con un EBITDA pari a 1,663 milioni di Euro e un utile di 743 mila Euro.

Veos S.p.A è una holding operativa che dalla primavera del 2014 e nel corso del 2015 ha lanciato alcune iniziative di startup nel settore dell’energia e dell’ambiente. A partire dalla primavera del 2015, ha inoltre iniziato ad operare in maniera significativa nel settore del trading e dell’energy management. I risultati più che positivi di Veos S.p.A. si devono anche all’esperienza portata dai soci fondatori, il Presidente Massimo Orlandi e i due Vice Presidenti esecutivi Riccardo Bani e Egidio Ricciuti. Massimo Orlandi ha iniziato la sua attività lavorativa in Enichem per poi approdare nel 1992 nel settore dell’energia lavorando in Edison prima come business development director del settore elettrico e poi nel settore gas come direttore supply & sales.

Nel 1999 fonda Energia SpA, oggi Sorgenia, che diventa uno dei primi cinque operatori elettrici e gas del mercato libero, supera i 2,5 miliardi di fatturato e il mezzo milione di clienti, realizzando 3 miliardi di investimenti. CEO della capogruppo e Presidente di diverse società del gruppo è stato anche Vice Presidente di Assoelettrica e Presidente di Energia Concorrente. Riccardo Bani, Ing. nucleare e Egidio Ricciuti, Dott. In economia e commercio, provengono da esperienze in Edison e partecipano poi nel 1999 alla fondazione di Energia S.p.A.

Con Veos S.p.A. i tre soci hanno voluto creare una società che si inserisce nel mercato dell’energia con una mission precisa: costruire e gestire attivamente un portafoglio di attività nei settori dell’energia e dell’ambiente, caratterizzate da innovatività di prodotto o di modello di business, con l’obiettivo di generare stabilmente valore per clienti ed azionisti attraverso una crescita sostenibile.

Tra i principali obiettivi di Veos Group si trovano sostenibilità, innovazione, e uso razionale delle risorse. Obiettivi che vengono raggiunti, grazie anche all’organizzazione interna del team. “I vertici delle aziende del gruppo sono soci delle stesse aziende – racconta Massimo Orlandi, Presidente di Veos S.p.A - Il gruppo Veos, che oggi conta un organico di 30 persone, è composto da professionisti con spiccate attitudini imprenditoriali che contribuiscono attivamente ai risultati dell’impresa non solo in qualità di manager ma soprattutto in qualità di soci ai quali sono affidate le responsabilità apicali delle imprese del gruppo.”

Evento di rilievo per il 2015 è la costituzione di Teon, società che investe in tecnologie innovative nel settore dell’efficienza energetica. In particolare, Teon detiene un portafoglio di brevetti industriali per la produzione e commercializzazione di un’innovativa pompa di calore idrotermica in grado di produrre acqua calda ad alta temperatura (oltre 80 °C) e ad altissima efficienza, per il riscaldamento di edifici esistenti utilizzando energia rinnovabile (prelevata dall'acqua per il 70%) ed energia elettrica (per il rimanente 30%). Grazie alla possibilità di adottare questa tecnologia su edifici esistenti senza dover intervenire sugli impianti, si può concretamente iniziare a parlare di “riscaldamento sostenibile”. Diventa infatti possibile riscaldare annullando le emissioni in atmosfera di sostanze inquinanti nei centri urbani, il tutto risparmiando fino all’80% sulla bolletta energetica.

“La nostra mission è quella di creare soluzioni innovative per i sistemi di riscaldamento e di raffreddamento, che si adattino alle nuove esigenze della società. Abbiamo così ideato due prodotti eccezionali, che funzionano molto meglio di qualsiasi apparecchio tradizionale, danno delle performance nettamente superiori alle caldaie esistenti, sono personalizzabili, non inquinano, utilizzano energia rinnovabile e fanno pure risparmiare –spiega Riccardo Bani, Presidente di TEON - Che siamo sulla strada giusta lo dimostrano i risultati raggiunti negli ultimi due anni. L’ultima novità l’abbiamo appena lanciata. Da oggi, le soluzioni TEON ci sono anche per i privati: per appartamenti e villette TEON abbiamo creato le soluzioni personalizzabili MINI e MICRO-TINA, con una potenza termica rispettivamente di 30 kW e 9 kW.”

Pierluigi Prencipe
REDAZIONE ONLINE
Iscritto dal 12-10-2011

Lascia la tua opinione


Registrati gratis, la tua opinione sarà visualizzata nel post-it del sito

0
OPINIONI

Lascia la tua opinione

Registrati gratis e la tua opinione apparirà in Home page

Codice di sicurezza
Aggiorna

Vistatori/Mese

2890082

Pagine/Mese

3650024

Pageviews/User

1,8

Traffico/Mese

39,13GB

Time on Site

2:43

Search % Google

7,7%

Alexa Rank

31580

% Bounce

65%

Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito si accetta la nostra politica cookie.ok